Come nasce una colonia

di Flavia Vighini

Si parla spesso di insediamenti illegali nei territori palestinesi, le cosiddette colonie israeliane o o settlements.

In Palestina ce ne sono centinaia, ma come nasce una colonia?

Proprio ieri ho visto il principio di una nuova colonia, una tenda da camping piazzata vicino a Betlemme.

Funziona così: un abitante di Israele, spesso e volentieri agevolato dal Governo Israeliano, si addentra nei territori della Cisgiordania e insedia un primo accampamento su un terreno di proprietà palestinese: può essere un campo coltivato, un’altura di una montagna, o una zona dove crescono olivi (che provvederà a tagliare di sua iniziativa).

La domanda sorge spontanea: ma non si può mandare via?

La risposta è: se vuoi salvarti la pelle, evita di protestare!

Alla prima avvisaglia di pericolo il colono chiamerà i soldati israeliani che, armati fino ai denti, costruiranno attorno al suo accampamento una barriera. La tenda diventerà una bella casetta, la prima di una lunga serie. I soldati non abbandoneranno il posto a protezione costante dei coloni e faranno costruire delle strade a loro esclusivo passaggio.

Ma il peggio dovrà ancora arrivare: una lettera sarà inviata alle case dei palestinesi abitanti vicino al nuovo insediamento ammonendoli di abbandonare la loro casa perché verrà demolita per motivi di sicurezza.

Principio di colonia

La freccia indica la colonia, mentre nel punto in cui è stata scattata la foto si trova la casa che ha ricevuto l’avviso di demolizione

 

 

Hai qualcosa da dire ? Lascia un commento!

*

Parse error: syntax error, unexpected '{' in /var/www/html/wp-content/plugins/background-manager/vendor/Twig/lib/Twig/ExpressionParser.php on line 404